Giu le mani dalla nostra Sabrina

Il talent show di Maria De Filippi, Amici 2016, stava assistendo ad un evidente calo di telespettatori. Ecco che gli autori hanno pensato bene di inventarsi qualcosa per far aumentare l’audience, mettendo nel mezzo (nel vero senso della parola) la nostra amata Sabrina Ferilli.

La GAG è abbastanza simpatica: Sabrina all’interno di una cabina telefonica stile anni 80 e tutto interno dei bei maschiacci a petto nudo, in un crescendo di erotismo molto divertente, grazie soprattutto alla simpatica Sabrina. Tuttavia, quello che ci chiediamo è: perché tutti questi riferimenti al sesso in un programma in cui l’obiettivo è scoprire nuovi talenti?

Il pubblico dovrebbe votare con il televoto il suo talento preferito, se volesse soddisfare invece i propri desideri utilizzerebbe un servizio di telefonate erotiche. Eppure, durante tutta la stagione, i riferimenti al sesso sono stati davvero tanti. Si parte dalle coreografie erotiche realizzate dagli autori, ai tanti doppi sensi ed alla presentazione degli importanti ospiti.

Ormai in televisione non esiste programma senza riferimento al sesso. Sembra quasi che un programma televisivo non abbia speranza di funzionare senza qualche immagine di nudo o qualche scena osè.

I reality sono l’assoluta conferma. Dopo aver assistito ad un’Isola dei Famosi dove gli unici momenti davvero seguiti erano quelli in cui si parlava della Playa Desnuda, dopo aver provato addirittura a realizzare un reality dove l’obiettivo dei concorrenti era proprio quello di fare sesso con altri concorrenti, quale sarà il prossimo passo?

In TV possiamo già ammirare la vita di Rocco Siffredi, entrare in casa sua e vedere cosa fa quotidianamente una pornostar. Ma davvero è questo quello che interessa agli spettatori televisivi?

Per non parlare del fatto che spesso questi programmi sono visti anche da bambini o da ragazzini e spesso questo tipo di scene può turbare i loro pensieri. Non sarebbe il caso di vigilare di più sui programmi TV in prima serata?